domenica 20 agosto 2017

Serata di Osservazione Astronomica

Grand Mont Blanc di Champorcher

 MARTEDI 22 AGOSTO 2017

La serata avrà inizio alle 19h30 presso il ristorante le Coq in Loc. Castello 19, dove ci sarà un’apericena (costo € 13,00) a buffet e… aspettando il buio una presentazione con proiezioni delle costellazioni. 

Possibilità di posti in auto per raggiungere il villaggio di Mont Blanc.

Ammirerete la via LATTEA, galassia a cui il nostro sistema solare appartiene. Costellazioni tipiche del cielo estivo, qualche oggetto debole (ammassi e galassie) e qualche stella doppia saranno i protagonisti della serata. 

 
Con la partecipazione degli astrofili:
PAOLO CHIABERTO e MARIO PEAQUIN
e l’utilizzo di strumenti amatoriali

In caso di maltempo conclamato l’evento verrà rinviato.
ISCRIZIONI ALLO 0125 37174

giovedì 17 agosto 2017

Mont Grimon

Il Mont Grimon
Difficoltà: EA 
Quota partenza (m): 1640
Quota vetta (m): 2522
Dislivello complessivo (m):882
Località partenza: Gran Mont Blanc
Dormire: B&B Bec Raty

Partenza dal Grand Mont Blanc. Raggiungiamo la Cort. Seguendo il sentiero per i laghi arriviamo al Lago Muffè e proseguiamo sulla traccia principale fino a quando non incontriamo un bivio sulla destra per il Col de La Croix.

Imbocchiamo il sentiero intervallivo 102 per il Col de Panaz. Attraversata la pietraia, sulla sinistra, si stacca un sentiero, non molto evidente all'inizio. Da lì a poco si incontrano molti ometti di pietra e la salita diventa abbastanza ripida su un terreno un po' friabile. Finito il pezzo di salita più dura, il sentiero arriva in cima abbastanza dolcemente.

Dalla vetta è possibile godere un panorama dalla Rosa dei Banchi, al Mont Glacier, al Mont Avic fino al Cervino e al Monte Rosa.

Vista da Cima Piana sui laghi

Dalla qui si prosegue, seguendo tracce di sentiero e si vede la cima.


La cima del Grimon




Da qui fino in avanti si alternano tracce di sentiero e punti (alcuni esposti) in cui bisogna cercare appigli e appoggi sia in salita che in discesa. Procediamo con cautela. Non è strettamente indispensabile (ma consigliabile) avere con sè una corda per mettersi in sicurezza. L'alternativa è fermarsi al pianoro di Cima Piana.
Vista dalla cima del Grimon

Vista su Cervino e Monte Rosa
Vista sulla Rosa dei Banchi

Il lago di Panaz

Il lago Muffè scendendo da Cima Piana

mercoledì 16 agosto 2017

Manifestazioni, attività ed eventi nelle località valdostane                     

domenica 13 agosto 2017

Anello dei laghi del Parco del Mont Avic

Laghi: Muffé, Vallette, Bianco, Nero, Cornuto, Gran Lago, Margheron e Gelato

Difficoltà: EE
Quota partenza (m): 1800
Punto più alto: col Fussy (2912)
Dislivello complessivo (m): 1500
Località partenza: Gran Mont Blanc
Dormire: B&B Bec Raty
  
Il giro programmato oggi non è proprio corto e ci tocca partire all'alba. Appuntamento al Gran Mont Blanc ore 5:20. Alle 5:30 siamo pronte all'imbocco del sentiero per i laghi, zaini in spalla.
Il Bec Raty all'alba
Dopo mezz'ora siamo al lago Muffé e poi via, in direzione Colle del Lago Bianco. 
Scendendo dal colle si intravede il Lago Vallette. La vista da qui è sempre bella con il Cervino sullo sfondo.
Il Lago Vallette
Prendiamo la deviazione per il Gran Lago senza passare dal Rifugio Barbustel.Costeggiamo i laghi Bianco, Nero, Cornuto. 
Dopo i ruderi del Pisonet e il pianoro pieno di fiori gialli e blu il sentiero sale in maniera decisa. Dagli ultimi tornanti il panorama è sempre mozzafiato.

Lago Cornuto e Lago Nero
Dopo aver costeggiato il Gran Lago fino al bivacco del Parco prendiamo il sentiero per il Col Metzouve e, passati alcuni laghetti senza nome sulla sinistra, raggiungiamo il lago Margheron, dalle acque dal particolarissimo colore verde-azzurro. Quest'ultima parte non è tracciata benissimo ma per la direzione non si può sbagliare. 
Il Lago Margheron 

Inizia ora una bella salita "mistica" (oltre 400 m di dislivello) con il sole che batte a picchio. Finalmente raggiungiamo il Colle dell'Eyele (2803 m). Pausa, finalmente pausa.
Il sentiero fino al Col Fussy è riposante, in piano, e ci consente di guardarci intorno e ammirare le montagne vicine e lontane.
Dal Col Fussy fino a Dondena c'è solo discesa. Si vede prima il Lago Gelato e poi, scendendo, il Lago Miserin e sullo sfondo la Rosa dei Banchi.
Lago Miserin
Da Dondena al Mont Blanc la strada sterrata è lunga e un po' noiosa dopo la lunga giornata, ma, alla fine, ce l'abbiamo fatta anche questa volta!

domenica 30 luglio 2017

Eventi 1-15 agosto 2017

Manifestazioni, attività ed eventi nelle località valdostane                     

venerdì 28 luglio 2017

Il Mont Glacier (3.185 m)



Difficoltà: EE
Quota partenza (m): 2107
Quota vetta (m): 3186
Dislivello complessivo (m): 1100
Località partenza: Dondena (Champorcher , AO)
Dormire: B&B Bec Raty

Per non smentire proprio del tutto chi dice che per andare in montagna bisogna partir presto, lasciamo il Grand Mont Blanc alle 8:30!
Sulla strada sterrata che porta a Dondena, incontriamo una marmotta. Ancora un po' addormentati ribaltiamo gli zaini alla ricerca della macchina fotografica che non salta subito fuori. La marmotta ha forse ancora più sonno di noi e ci aspetta per farsi poi immortalare con lo sfondo del Mont Delà e del Moutsaillon.

A Dondena, attraversato l'Ayasse, imbocchiamo subito la scorciatoia a destra fra i prati fino a raggiungere la strada poderale in direzione Lago Miserin. Al Pian del'Inseta prendiamo il sentiero segnato 8C per il Mont Glacier (la scorciatoia, ripidissima, ce la teniamo per il rientro). 
Pausa foto alle stelle alpine.
Il sentiero è facile, non ripido e ben segnalato e presto (si fa per dire) raggiungiamo il Col Fussy.
Da qui c'è un lungo traverso in mezzo alla pietraia che termina con una salita abbastanza ripida di terreno friabile. Dopo mezz'ora di quest'esperienza "mistica" veniamo ripagati dal panorama della cima. E possiamo procedere a demolire le cibarie che ci siamo portati su.


mercoledì 19 luglio 2017

PONTBOSET D’ANTAN - aperitivo itinerante nella “Veulla” di Pontboset


L'associazione Vivre Champorcher, con l’amministrazione comunale di Pontboset sostenuta da un gruppo di volontari, e dalla proloco di Champorcher in data 22 Luglio 2017 organizza un aperitivo itinerante nel borgo del capoluogo di Pontboset.

In tale occasione, a partire dalle ore 19,30, i ristoratori di Pontboset proporranno i loro piatti tipici, gli alpigiani della vallata i loro formaggi, il forno del Crest il Pan Ner sfornato per l’occasione, artisti esporranno i loro lavori e tra degustazioni, musica popolare, animali da compagnia e proiezioni di immagini del tempo passato, si farà mezzanotte in allegra compagnia, nella magica atmosfera notturna della “Veulla”.


Borgo di Pontboset – Sabato 22 Luglio 2017 – dalle 19h30 alle 24h00 – Offerta Libera


Info